FATTA LA REGOLA TROVATO L’INGANNO, di Giorgio Sorial

Un qualunque condannato per Mani pulite, o per uno dei tanti scandali italiani dei decenni scorsi, potrebbe mettersi in tasca il tesserino della Camera dei deputati e diventare lobbista accreditato.

Per entrare nel luogo dove trova rappresentanza il popolo, il parlamento della repubblica italiana, qualsiasi cittadino deve essere accreditato dal politico di turno per entrare e portare le proprie istanze.

Per decenni invece è stato permesso ai lobbisti di girare indisturbati nel palazzo, addirittura di arrivare fuori dalle commissioni bilancio mentre si discuteva la finanziaria e mercanteggiare emendamenti e marchette.

Oggi assistiamo alla beffa più colossale. Dietro l’idea sacrosanta di una regolamentazione dell’attività di lobby, si permetterà secondo il nuovo regolamento, di accedere come lobbista anche a condannati per corruzione o reati gravissimi(infatti sono ammessi anche i condannati a patto che la condanna sia datata almeno 10 anni prima).

Questo è folle! Pensate ad esempio al solo fatto che i condannati per tangentopoli, come il compagno G Greganti e Frigerio invischiati nello scandalo Expo, potrebbero scorazzare liberamente nel palazzo.

Fuori i mercanti dal tempio, la politica deve rispondere ai cittadino non ai gruppi di interesse


16298651_1578177535532835_8404947711292692563_n


16299416_750133358474408_3184518114445192451_n


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...